Tifosi, sponsor e giocatrici: il mix perfetto della campagna #Lupefamily!

La famiglia Lupebasket festeggia un’altra splendida annata sportiva, bissando inoltre il successo della stagione precedente con una nuova campagna di raccolta fondi su Triboom.

#Lupefamily non è stato solo il titolo di questo nuovo progetto di crowdfunding ma un autentico “marchio di fabbrica” di una società modello in tutta Italia e che da anni riesce a coniugare con naturalezza e semplicità un’alta professionalità con una grande carica umana e un’estenuante lavoro nel settore giovanile, autentico motore di tutto il movimento.

La campagna #Lupefamily è nata proprio con l’obiettivo di aiutare il finanziamento delle attività dedicate al minibasket e alle squadre più giovani, potendo così continuare a investire sempre di più e sempre meglio sul futuro del basket a San Martino.

Questo progetto non aveva soltanto un semplice obiettivo economico ma anche la volontà di accrescere la partecipazione e il senso di appartenenza ai colori e ai valori societari da parte di tutte le persone coinvolte: atlete, staff tecnico, dirigenza, famiglie, tifosi, sponsor.

Non dimentichiamoci poi della felice operazione #Settimouomo, una rubrica interamente dedicata agli sponsor che hanno fornito con grande disponibilità diversi coupon e buoni sconto che sono stati inseriti all’interno dei vari rewards e della aste che hanno animato la campagna. In questa maniera i vari sponsor non hanno ricevuto in cambio solo una semplice “visibilità” ma sono stati inseriti all’interno di un ecosistema fatto di persone, valori ed emozioni che li ha senza dubbio nobilitati.

Qui di seguito i lusinghieri numeri finali della campagna firmata Lupebasket su Triboom:

  • 2745€ totale raccolto
  • 237 iscritti
  • 61 sostenitori economici
  • 134 rewards assegnati
  • 7 aste assegnate, di cui una in Francia
  • 250€ cifra record per un’asta, con la maglia n.10 della Nazionale Italiana, indossata e autografata da Francesca Dotto, ex giocatrice Lupebasket e play titolare proprio della Nazionale.

Inoltre nel giorno della tradizionale festa finale della società con la premiazione delle migliori giocatrici delle diverse squadre Lupebasket, sono stati conferiti alcuni premi speciali ai migliori tifosi dell’intera community, ovvero Valentina Gasparetto e Paolo Gasparetto che hanno ricevuto le casacche originali di Sabina Oroszova e Jasmine Bailey per essersi classificati in queste due stagioni in cima alla classifica dei boomers, dimostrandosi i supporters più affezionati, sia sugli spalti che online.
Oltre a loro sono stati premiati con dei gadget speciali firmati Triboom i due capo tifosi storici Ivano Tonello e Valerio Ferraro.

Di sicuro questa campagna (come quella della stagione precedente) è stata di esempio virtuoso da seguire per molte altre società ed ora, dopo due fortunate progetti, non possiamo che attendere di veder prendere vita anche il terzo. Appuntamento all’inizio della prossima stagione sportiva!